Definizioni Italiano

  • In senso spaziale indica una direzione o una meta non raggiunta ed è direttamente unita al sost.: sta viaggiando v. Roma si avvia v. i settant’anni abita v. Genova ci vedremo v. le 9 ║ Davanti a pron. pers. per lo piùè seguita dalla prep. di (v. di te, v. di me ).
  • In senso modale, rispetto a, a riguardo di: critico v. il suo operato pietoso v. chi soffre.
  • Nel compl. di età indica approssimazione: v. i trent’anni abbandonò la famiglia e partì per l’America.
  • Ciascuno dei membri in cui si articola un testo metrico definito da un particolare ritmo e alla fine del quale, di solito, si va a capo: v. greci, latini, italiani ║ al pl. Composizione poetica o produzione poetica di un autore: ci recitò alcuni v. di Montale.
  • Voce caratteristica di animali e part. di uccelli: il v. del cane il v. del cuculo ║ Movenza caratteristica dell’andatura, o part. atteggiamento del volto ║ Rifare il v. a qcn., imitare il suo modo di muoversi, di gestire o di esprimersi.
  • (MAT/FIS). Ciascuno dei due sensi in cui può muoversi un punto lungo una linea: v. positivo, negativo ║ com. Il senso di un movimento qls.: andare per un altro v. spazzolare una pelliccia per il v. del pelo tagliare il legno per il v.║ Prendere qcn. per il suo v., assecondarne il debole, non urtarne la suscettibilità.
  • Metodo, maniera di fare qcs.: bisogna trovare il v. di convincerlo ║ Non c’è versi (o verso ),è impossibile │ Per un v., da un certo punto di vista.
  • Fare uscire una sostanza liquida da un recipiente per metterla in un altro contenitore o per spargerla su qcs.: v. il brodo nella zuppiera v. del detersivo sul pavimento versami un bicchiere di birra, per favore anche tr. pron.: versati pure un po’ di whisky, se vuoi.
  • Far fuoriuscire inavvertitamente una sostanza liquida o incoerente da un recipiente, spandere incidentalmente: ho versato del vino sulla tovaglia anche tr. pron.: mi sono versato un po’ di caffè sulla cravatta.
  • estens. Lasciare uscire del liquido dal proprio interno; spargere, colare: la ferita versava sangue ║ V. il proprio sangue , perdere la vita per qcs., sacrificarsi, immolarsi.
  • assol. Di recipienti, non tenere il liquido all’interno a causa di un buco o di una fessura; perdere.
  • Fare affluire grandi quantità di liquido in un luogo; riversare: il Po versa le sue acque nell’Adriatico.
  • (AMM/COMM). Lasciare in deposito una somma di denaro; depositare: v. una somma in banca ║ Consegnare una somma di denaro a chi è incaricato di riceverla; pagare: v. un’anticipo.
  • Come intr.(aus. avere , ma i tempi composti sono rari). Trovarsi in determinate condizioni, per lo più precarie o dolorose: v. in condizioni disperate.
  • Di liquido o sostanza incoerente, rovesciarsi da un recipiente; spargersi: l’olio si è versato sulla tovaglia.
  • Di corsi d’acqua, riversarsi, sfociare, sboccare.
  • fig. Di gruppi di persone, affluire in gran numero: la tifoseria si è versata sulle strade a festeggiare.