Definizioni Italiano

  • Tessuto molto fine, leggero e trasparente: una sciarpa di v. la sposa aveva un lungo v. bianco ║ Simbolo dello stato monacale: prendere il v.
  • estens. e fig. Quanto sia d’impedimento alla vista, frapponendosi fra gli occhi e gli oggetti: un v. di nebbia, di lacrime ║ Lieve offuscamento: nei suoi occhi c’era un v. di tristezza ║(SPORT). Fare v., nel calcio, del giocatore che finge d’intervenire sulla palla attirandosi l’avversario, per far sì che questa giunga ad un compagno smarcato.
  • Lieve strato steso su una superficie: darsi un v. di cipria cospargere con un v. di zucchero ║ Zucchero a v., ridotto in polvere finissima, quasi farinosa.
  • Sottile membrana che funge da involucro: v. di cipolla.
  • (ANAT). V. palatino , la zona posteriore del palato, formata da parti molli, che termina con l’ugola.
  • Coprire qcs. con un velo o con altro tessuto: v. una lampada con un telo anche tr. pron.: velarsi il capo.
  • estens. Ricoprire con un leggero strato simile a un velo: le lacrime gli velavano gli occhi.
  • Fare da lieve ostacolo alla vista di qcs.; offuscare: le nubi velano il sole.
  • fig. Privare di vivacità ed espressione, rendere spento, smorzare: la malinconia gli velava il viso l’emozione gli velava la voce.
  • rifl. Coprirsi con un velo, spec. sul viso ║ estens. Di donna, prendere il velo, farsi monaca.
  • intr. pron. Ricoprirsi di un sottile strato simile a un velo: il prato si è velato di brina.
  • intr. pron.(fig.). Perdere d’intensità e luminosità; rabbuiarsi: il viso gli si velò di tristezza ║ Diventare fioco, meno chiaro all’udito; smorzarsi.