Definizioni Italiano

  • Prendere in mano qcs.; afferrare: t. in mano un libro t. la racchetta con la sinistra anche tr. pron.: si teneva i pantaloni perché non cadessero ║ Porre su di sé o appoggiare a sé qcs. o qcn.; reggere, sostenere: tengo il bambino in braccio tieni la scala mentre salgo ║ Afferrare qcn. per impedirgli di muoversi o di andarsene; bloccare: t. qcn. per un braccio.
  • Mantenere qcs. sospeso o in una determinata posizione; sostenere: un chiodo non basterà a t. il quadro.
  • (estens.). Mantenere qcs. in proprio possesso o nella possibilità di usarlo: può t. i soldi che le avevo prestato anche tr. pron.: mi sono tenuto il motorino perché mi serviva.
  • Continuare a indossare qcs., non levarselo di dosso: tieni il cappotto, fuori piove.
  • Riferito a una parte del corpo, mantenerla in una determinata posizione: t. gli occhi aperti ║ T. la lingua a freno , non eccedere nelle espressioni, spec. se ritenute offensive │ T. le mani a posto , non metterle addosso ad altri, spec. per picchiare o per palpeggiare.
  • Mantenere qcs. in una determinata condizione: t. in sospeso una pratica ║ T. caldo , mantenere in una condizione di calore │ T. da conto , conservare con cura │ T. d’occhio , controllare attentamente, non perdere di vista │ T. stretto , continuare a stringere qcn. o qcs. dopo averlo afferrato (fig., riferito a qcs. a cui si tiene part., agire in modo da non perderlo).
  • Riservare a qcn. o a qcs. un certo trattamento; trattare: guarda come tieni la tua stanza!
  • Lasciare qcs. in un determinato luogo; conservare: t. la macchina in garage ║ T. il piede in due staffe , portare avanti due relazioni sentimentali senza decidersi per l’una o per l’altra; genrl., continuare a portare avanti due attività, a militare in due parti, ecc.
  • Far stare qcn. in una determinata condizione o posizione oppure in un luogo, spec. costringendolo: lo hanno tenuto prigioniero per dieci giorni t. il figlio in collegio ║ Tenersi stretto , cercare di non perdere il rapporto con qcn.; anche, cercare di non perdere qcs. che si ha │ Tenersi caro qcn., conservarne l’amicizia, la benevolenza, l’affetto.
  • Avere in gestione, amministrare ║ T. il banco , nei giochi di carte, accettare le giocate │ T. banco , assumere un ruolo centrale in una conversazione; anche, di questione, argomento, ecc., occupare gran parte di una discussione.
  • merid. Avere o possedere qcs.║ Tengo famiglia , per indicare che certe scelte sono dettate da esigenze materiali.
  • Riferito a situazioni comunicative ufficiali, fare, svolgere: t. una lezione.
  • Non far andare via qcn. da un luogo; trattenere: ogni volta mi tiene a parlare due ore.
  • Riferito a un impulso, riuscire a contrastarlo; frenare: t. il pianto ║ T. il broncio , mostrarsi taciturno e arrabbiato nei confronti di qcn. da cui si ritiene di essere stati offesi.
  • (MUS). Far durare un suono, prolungare: t. una nota.
  • (MIL). Conservare tenacemente una posizione difendendola dagli attacchi del nemico.
  • Mettere da parte, anche per qcn. altro; conservare, riservare: vi ho tenuto i biglietti per la partita t. il posto a un amico.
  • Prendersi cura di qcs. per conto di qcn.: potresti tenermi il gatto per qualche giorno?
  • Rispettare ciò che è stato assicurato o promesso, mantenere ║ T. fede , rispettare qcs. che si è promesso: t. fede a un impegno.
  • Avere una determinata capienza o capacità; contenere: una bottiglia che tiene fino a due litri.
  • Mantenere una determinata direzione, spec. di veicolo o imbarcazione: t. la destra.
  • Resistere a una pressione, a una spinta, a una sollecitazione, a un impatto: l’asse tiene al peso della struttura ║ fig. Sopportare bene le difficoltà, reggere: la squadra tiene agli attacchi avversari ║ T. duro , resistere con tenacia in situazioni difficili, non mollare.
  • fig. Di un ragionamento, una tesi, ecc., avere coerenza e validità, essere plausibile o convincente.
  • Di entità economica, rimanere stabile.
  • Sostenere qcn. nelle sue posizioni: se tieni per me, allora aiutami ║ estens. Fare il tifo per qcn. o per una squadra, parteggiare.