Definizioni Italiano

  • L’argomento di un discorso o di uno scritto; contenuto, materia, soggetto: t. d’una lezione, d’una conferenza ║ In t. di , in relazione a, riguardo all’argomento di.
  • (SCOL). Argomento proposto per un componimento scolastico: dare, assegnare un t. andare fuori t., trattare un argomento diverso da quello proposto ║ estens. Il componimento svolto: consegnare il t. anche, brano proposto per una prova di versione: il t. di latino, di greco.
  • (ART). Il soggetto di un’opera artistica (quadro, scultura, ecc.): il t. della Natività, della Crocifissione ║(MUS). L’idea cui s’ispira il discorso in una composizione a svolgimento continuo.
  • (LING). La forma con cui si presenta la radice di una parola, tolte le desinenze del paradigma.
  • tr. Considerare con timore, paura, apprensione la possibilità di un evento dannoso o pericoloso: t. una disgrazia temo di non farcela ║ Avere il dubbio, il sospetto che qcs. di spiacevole possa avvenire o sia già avvenuto: t. un imbroglio temo che non potrò venire al concerto.
  • tr. Provare un senso di soggezione o di timoroso rispetto nei confronti di qcn. o qcs.; rispettare: t. Dio t. la legge.
  • tr. Preceduto da negazione, essere in grado di affrontare qcs. o qcn.: non temo il pericolo un prodotto che non teme confronti.
  • tr.(estens.). Trovarsi in condizione di venire danneggiato se esposto a certi pericoli o circostanze; patire: queste piante temono il freddo.
  • intr.(aus. avere ). Provare un senso di apprensione o di paura di fronte a un pericolo determinato o vago; preoccuparsi: ti aiuterò io, non t. t. per la salute di qcn.║ Aspettarsi qcs. di dannoso da qcn. o qcs.; diffidare: teme di tutto e di tutti.