Definizioni Italiano

  • La funzione attraverso la quale un organismo vivente percepisce gli stimoli provenienti dal mondo esterno e dai suoi stessi organi: organi di s. percepire con i s. l’esperienza dei s. I cinque s., la vista, l’udito, il gusto, l’olfatto, il tatto Sesto s., presunta facoltà di percepire per vie extranormali (più com., capacità d’intuizione non comune).
  • al pl. L’attività degli organi di senso (perdere l’uso dei s.) ed anche i loro impulsi e la loro soddisfazione, spec. in quanto moralmente deteriori (i piaceri dei s.; essere schiavo dei propri s.) Perdere i s., svenire Riprendere i s., tornare in sé.
  • estens. Capacità di sentire, distinguere, intuire: s. dell’orientamento s. morale, critico, estetico s. della misura Buon s., vedi buonsenso S. comune , la misura, in sede d’intelligenza e di giudizio, definita dall’opinione della grande maggioranza.
  • Stato fisico, psichico o sentimentale indefinito: provare un s. di benessere, di tristezza Idea o suggerimento vago: versi che ispirano un s. di solennità Far s., suscitare un’istintiva ripulsione.
  • Quanto è intelligibile o disponibile alla percezione; con riferimento a espressioni linguistiche, ciascuna delle possibilità di accezione (s. proprio , estensivo , figurato ), oppure, contenuto concettuale o logico (il s. del verso è oscuro ) Imparare , ripetere a s., tenendo conto del contenuto e non dell’esatta dicitura testuale Doppio s., ambiguità d’interpretazione cui può dar luogo un’espressione; anche, l’espressione stessa maliziosamente equivoca e allusiva In un certo s., secondo un certo punto di vista (BUROCR). Ai s. di , in conformità al contenuto o alla norma di un testo: ai s. dell’articolo 421 del codice penale..
  • estens. Congruenza con un ordine logico: discorsi privi di s. Direzione di un movimento lungo una retta o una circonferenza: girare in s. orario S. vietato , la direzione di marcia nella quale non è consentito passare ai veicoli S. unico , possibilità di transito in un’unica direzione (anche fig., simbolo di ottusa intransigenza: giudicare a s. unico ).