Definizioni Italiano

po

  • In quantità ridotta o in numero limitato: c’è p. pane, il pane è p. abbiamo p. soldi gli studenti sono pochi per le strade si vede poca gente ║ Come agg., breve (in p. tempo, il tempo a disposizione è p.), insufficiente, inadeguato (ci mette p. impegno )║ Accompagnato da negazione, vale ‘molto’: gli ostacoli non sono pochi ║ Viene usato come avv. sia sottintendendo sost. come ‘tempo, spazio, denaro’, sia davanti ad agg. o avv.: manca p. all’arrivo (‘pochi minuti, pochi chilometri’); ci vediamo fra p.(tempo); a p. a p. mi sono stancato di lei ha mangiato p. o nulla uomo p. simpatico sto p. bene cammina p. volentieri mi fido p. di lei ║ P. di buono , per esprimere un giudizio negativo o di condanna:è un p. di buono.
  • Sia come agg. e pron. che come avv. può piegarsi a significare o accentuare vari gradi di limitazione (di minestra ne voglio poca, ma poca!; c’è troppa poca luce per leggere ); ma può anche avere vera e propria funzione negativa o contrariante: una proposta p. allettante ormai c’è p. da fare; p. chiacchiere!║ Ti pare p.?, è molto │ Ci vuol p. a capirlo , si deve capire │ Sapere di p., essere insipido │ C’è p. da ridere , la situazione è preoccupante │ A dir p., almeno: ci saranno a dir p. 5 chilometri │ Per p., quasi: per p. non fu raggiunto │È p. ma sicuro ,è certissimo.
  • Con valore avv., com. anche la forma tronca po’ preceduta da un davanti ad agg.: questa giacca ti va un po’ stretta ║ Raddoppiata, la forma tronca esprime quantità o dimensione notevole: che po’ po’ di faccia tosta ║ Un po’ di , per esprimere una certa quantità: un po’ di speranza, un po’ di tempo │ Niente po’ po’ di meno che , addirittura, nientemeno che: c’era niente po’ po’ di meno che il Senatore!