Definizioni Italiano

  • Soffermare, volgere lo sguardo su qcs. o su qcn.: che cosa guardi? guardava le stelle dal balcone g. una ragazza g. dietro di sé anche tr. pron.: guardarsi le gambe G. con la coda dell’occhio , di lato, senza farsene accorgere G. storto , di sbieco , di traverso , in cagnesco , con rancore, ostilità G. dall’alto in basso , con superbia o disprezzo G. negli occhi , con franchezza, sicurezza G. in faccia , affrontare con coraggio, senza paura: g. in faccia il pericolo Stare a g., seguire lo sviluppo di una situazione senza intervenire, per pigrizia o per prudenza.
  • Vedere una trasmissione, uno spettacolo, ecc.: g. la televisione ho guardato un documentario anche tr. pron.: domani ci guardiamo la partita.
  • Considerare, analizzare: g. il problema dal suo punto di vista Guarda (o guarda guarda ), espressione di meraviglia: guarda chi si vede! Guarda un po’, espressione di disappunto: guarda un po’ cosa deve capitarmi! Guarda caso , ironico e polemico: guarda caso la colpa è sempre mia.
  • Controllare: g. una ferita guardò che non entrasse nessuno Verificare: g. i conti, i calcoli.
  • Proteggere: g. i bambini dai pericoli della strada Dio ti guardi!, il cielo ti guardi!, come formule di augurio.
  • Di luogo, affacciarsi su un altro luogo: la finestra che guarda il cortile.
  • Fare attenzione, badare: guarda alla salute Fare in modo: guarda che non ti venga un raffreddore.
  • Dare un’occhiata, fare un controllo: g. dentro i cassetti.
  • Di luogo, essere rivolto: la terrazza guarda sul mare fig. Rivolgere la mente, pensare: g. al futuro con fiducia.
  • intr. pron. G. intorno , in giro , osservare con attenzione per accertarsi di qcs., per fare un controllo; fig., darsi da fare per trovare qcs., spec. un’opportunità di lavoro: ho finito gli studi e mi sto guardando intorno G. alle spalle , stare in guardia contro possibili tradimenti.
  • rifl. Osservare la propria immagine: g. in un filmato, in una foto g. nello (o allo ) specchio.
  • rifl. Stare in guardia: g. dai pericoli della montagna.
  • rifl. recipr. Osservarsi l’un l’altro: si guardavano con odio Non g. più, non avere più alcun rapporto, in seguito alla rottura di un’amicizia o di un amore.