Definizioni Italiano

  • Pronunciare, articolare con la voce: d. una parolaccia a qcn.
  • Affermare, dichiarare, sia a voce sia in uno scritto: mi hai detto solo bugie il giornale dice che.. ║ A d. il vero , per introdurre una precisazione │ A dir poco , come minimo, per lo meno │ D. di sì, annuire o, anche, accettare, acconsentire │ D. di no , negare o, anche, rifiutare, non accettare │ D. la mia , la tua , ecc., esprimere la propria opinione │ Così per d., tanto per d., senza dare alcuna importanza alle parole │ Non c’è che d., è proprio così.
  • Esporre, spiegare, illustrare: ho detto tutto su questo argomento ║ Dirne quattro , rimproverare duramente, spec. insultando.
  • Riferire, far sapere:è un segreto, non devi dirlo a nessuno ║ Come tr. pron., considerare tra sé e sé: mi sono detto che era una follia.
  • Dare come giudizio, pensare: tu che dici di quest’affare? chi avrebbe mai detto che stava mentendo?
  • Chiedere in modo perentorio, ordinare: digli di venire subito ║ Consigliare, suggerire: ho sempre agito come mi diceva il cuore.
  • Esprimere, indicare un concetto in una determinata lingua: in inglese cane si dice “dog”║ Vale a d., per introdurre la spiegazione di un’affermazione precedente │ Voler d., importare, essere determinante: che sia bianco o rosso non vuol d.║ Trasmettere, comunicare qcs. di valido e significativo: questo quadro non mi dice nulla.
  • Attestare, provare, dimostrare: questo ti dice quanto sia sciocco ║ Far presumere, lasciar credere o prevedere: tutto mi dice che sarà una dura lotta.
  • Con uso impers., parere, sembrare, essere raccontato in giro: si dice che abbia rapporti con la malavita.
  • Come intr.(aus. avere ), parlare: d. bene, male di qcn.║ Raccontare, riferire: mi hanno detto del tuo matrimonio.
  • Come s.m., L’atto di parlare, del dichiarare:è più facile il d. che il fare ║ Stando al suo d., alle sue parole.