Definizioni Italiano

  • Notevolmente esteso o sviluppato in altezza: un monte a. un uomo a.║ Di notevole spessore: una fetta a. così║ Che si trova in posizione elevata, dominante, ovvero nella zona superiore: la parte a. del palazzo ║ A. montagna , al disopra dei 300 m.
  • Situato più a nord o a una quota maggiore: l’a. Italia Montecatini a.║ Della parte di un fiume più vicina alle sorgenti: l’a. Nilo ║ Vicino alle origini: l’alto Medioevo , quello dei primi secoli ║ Profondo: l’acqua era molto a. in quel punto ║ Notte a., avanzata │ D’alto bordo , vedi bordo │ Andare a testa a., sicuro della propria onorabilità│ Tenere a. il morale , infondere coraggio, fiducia │ Avere il morale a., essere pieno di fiducia e di ottimismo │ A. mare , lontano dalla costa (fig.: la questione è in a. mare , lontana dalla soluzione)│(SPORT). Salto in a., specialità del salto in cui l’atleta deve oltrepassare, senza farla cadere, un’asta che poggia su due sostegni, a un’altezza crescente per prove successive.
  • Dell’altezza di: un campanile a. 65 m largo: tela a. 70 cm.
  • Di suono, acuto ║ com. Forte, elevato: parlare a voce alta.
  • Di numero, o di qls. cosa che si misuri numericamente, grande, rilevante: una cifra a. prezzo a.║ A. velocità, il complesso dei servizi ferroviari superveloci.
  • Eminente, eccellente, grande: a. ingegno tenere in a. considerazione ║ A. società, gente d’a. rango , di condizione elevata │ A. moda , la moda creata dalle grandi sartorie │ A. finanza , i grandi finanzieri o i grandi istituti di credito │ Camera a., il senato │ A. comando , supremo │ A. tradimento , vedi tradimento │ A. uniforme , quella per le cerimonie solenni.
  • Come avv., in alto o verso l’alto: mirare a. volare a.
  • Come s.m., la parte più alta, più elevata: l’a. del palazzo ║ assol. Il cielo: un’ispirazione dall’a.║ In alto , verso l’alto o in luogo alto │ Mani in a.!, intimazione di resa │ Guardare dall’a. in basso , con alterigia o disprezzo │ Gli a. e bassi della vita , le alterne vicende │ Farla cascar dall’a., concedere qcs. esagerandone l’importanza o la difficoltà.