Definizioni Italiano

  • Facoltà propria dell’uomo di tendere con decisione e piena autonomia alla realizzazione di fini determinati: un uomo d’una v. ferrea non aver forza di v.
  • Con riferimento alle singole deliberazioni in cui si determina e si risolve tale facoltà, volere: non vorrei forzare la tua v. ║ A v., a piacere.
  • concr. L’oggetto della decisione: sia fatta la v. di Dio questa è la mia v. ║ part. Disposizione testamentaria: rispettare le ultime v. del padre.
  • Disposizione, inclinazione a fare qcs.(con una maggiore consapevolezza nei riguardi di voglia ): non ha v. di studiare.
  • (LING). Verbi di v., i verbi volere, desiderare, preferire e simili, suscettibili di duplice costruzione: con l’infinito quando il soggetto è lo stesso della reggente (per es. voglio andare ), con che e il congiuntivo quando il soggetto è diverso (per es. voglio che tu vada ).