Definizioni Italiano

  • Ampio spazio libero, limitato in tutto o in parte da costruzioni, all’incrocio di più strade o lungo il tracciato di una via importante: le p. di Torino P. della Scala, P. della Signoria ║ Scendere in p., organizzare una manifestazione politica, prendervi parte │ Mettere in p., divulgare, diffondere, per lo più in modo inopportuno, sbandierare: mettere in piazza gli affari di famiglia │ P. d’armi , ampio spazio piano per esercitazioni militari (com., termine di confronto di un ambiente molto o eccessivamente grande: questa camera sembra una p. d’armi ).
  • fig. La massa, il popolo: gli applausi della p. tener buona la p.
  • (ECON). L’ambito relativo alle attività e alle possibilità commerciali in un dato centro: la p. di Milano aver credito in una p. ║ Rovinare la p. a qcn., impedirgli una probabile affermazione, screditandone la reputazione o facendogli concorrenza │ Assegno fuori p., pagabile in una località diversa da quella in cui ha sede la banca che lo ha emesso ║ P.(degli ) Affari (o Piazzaffari ), il luogo dove ha sede la Borsa di Milano; per metonimia, la Borsa stessa.
  • (CINEM/TEATR). Centro che possiede un teatro o un cinema ║ estens. Pubblico: una p. facile, difficile.
  • pop. Il mercato cittadino o paesano: andare a fare la spesa in p.
  • genrc. Luogo, spazio libero: far p., fare spazio ║ Far p. pulita , fare sparire in modo radicale ║ scherz. Lo spazio privo di capelli sul capo dei calvi: guarda che p.! ║ Essere , rimanere , andare in p., essere, restare, diventare calvi.
  • genrc. Posto ║ Letto a una , a due p., con riferimento alle dimensioni e alla relativa biancheria │ P. d’onore , nelle classifiche sportive, il secondo, il terzo, talvolta il quarto posto.