Definizioni Italiano

  • Ciascuno degli enti che costituiscono la serie ordinata dei numeri interi, atto a fornire un contrassegno oppure una valutazione precisa di ordine quantitativo: n. pari e dispari la sua poltrona è il n. 15 il n. dei morti, dei feriti ║ N. cardinale , vedi cardinale1 │ N. ordinale , vedi ordinale │ N. frazionari o fratti , quelli che si esprimono con una frazione │ N. razionali e irrazionali , vedi razionale e IRRAZIONALE │ N. reali , vedi reale2 │ N. primi , gli interi naturali (escluso l’1) divisibili soltanto per sé stessi e l’unità.
  • In quanto contrassegno, può riferirsi a fatto di ordine funzionale (il n. del telefono ; il n. di camera ), amministrativo (il n. di matricola ), convenzionale (il n. delle scarpe ).
  • Ciascun fascicolo di una pubblicazione quotidiana o periodica: un n. arretrato n. unico.
  • Ciascuna delle esibizioni che compongono uno spettacolo di varietà ║ Avere dei n., essere in possesso di notevoli qualità e talento.
  • Quantità numerica precisamente limitata o genrc. determinata ║ N. legale , il numero di presenti necessari per la validità di un’assemblea │ N. chiuso , numero rigorosamente stabilito per l’ammissione di individui in una comunità o in un’organizzazione (per es. in alcune facoltà universitarie) │ Senza n., innumerevoli │ Far n., esser presente a un avvenimento senza prendervi parte attiva │ Dare i n., indicare, suggerire i numeri da giocare al lotto (fig., dire o fare cose strane o incoerenti).
  • (FIS). N. atomico , n. di massa , il numero di protoni e, rispettivamente, di nucleoni, contenuti nel nucleo atomico.
  • (LING). Categoria gramm. che classifica secondo la quantità numerica forme verbali, nominali, pronominali (amo-amiamo , fratello-fratelli , lui-loro ); nelle lingue moderne distingue di solito il sing. dal pl.