Definizioni Italiano

  • Azione protratta a fini di custodia, sorveglianza, protezione: far la g. montare di g. essere di g. ║ Cane da g., adatto o abituato ad avvertire pericoli o a difendere.
  • (MIL). Militare o civile cui è demandato il compito di custodia o vigilanza: cambio della g., anche fig., sostituzione di dirigenti nella pubblica amministrazione o nel partito politico al potere ║ Medico di g., di turno │ G. medica , il servizio sanitario pubblico che sostituisce i medici privati nei giorni di riposo loro assegnati.
  • Corpo di agenti o soldati cui sono affidati compiti di protezione, custodia o vigilanza: g. comunale g. forestale g. di finanza g. campestre g. notturna , persona addetta alla protezione della proprietà privata nelle ore notturne ║ com. Agente di polizia: è stato arrestato dalle g. ║ G. del corpo , addetta all’incolumità personale di un personaggio │ La vecchia g., i primi appartenenti a un partito o a un’associazione, nei confronti dei più giovani.
  • (SPORT). La posizione che assume un atleta di fronte all’avversario, spec. nella scherma e nel pugilato: g. destra, g. sinistra , di pugile che a difesa del volto tiene rispettivamente il braccio destro o sinistro ║ Mettersi , stare in g., in atteggiamento di difesa contro eventuali insidie o pericoli │ Mettere qcn. in g., avvertirlo di un pericolo imminente │ Abbassare la g., abbandonare un atteggiamento di vigilanza e difesa │ Alzare la g., intensificare un atteggiamento di vigilanza e difesa.
  • genrc. Elemento di protezione o sicurezza ║(EDIT). Nei libri (anche foglio di g.), il foglio bianco situato tra la copertina e il frontespizio ║(TECN). L’altezza dell’argine che costituisce il limite cui l’acqua può giungere senza pericolo e che è sottoposta perciò a una sorveglianza: il Po ha superato la g.(o il livello di g.).