Definizioni Italiano

  • Fenomeno termico e luminoso che si produce per effetto di combustione di sostanze infiammabili: accendere, appiccare, spegnere il f. ║ Dar f. a qcs., provocarne la combustione o la distruzione col fuoco │ Prender f., accendersi (fig., cedere facilmente all’ira o a una passione) │ Mettere a ferro e f., devastare, distruggere │ Al f.!, grido d’allarme in caso d’incendio │ Prova del f., ordalia medievale, consistente nel provare la propria innocenza rimanendo illeso nel passare attraverso le fiamme (fig., prova rischiosa e decisiva) │ Mettere la mano sul f., garantire in modo netto e impegnativo.
  • Per antonomasia, quello acceso sul focolare domestico: mettere la pentola al f. estens., focolare: raccogliersi intorno al f. ║ Metter troppa carne al f., impegnarsi in un numero eccessivo di attività.
  • fig. Calore intenso per febbre o per eccitazione: un bacio di f. ║ Diventar di f., rosso per l’ira o la vergogna │ F. di paglia , entusiasmo, passione o reazione effimera │ Far f. e fiamme , mettere in atto ogni mezzo per raggiungere uno scopo │ Soffiare nel f., fomentare violente passioni │ Scherzare col f., col pericolo, con i sentimenti.
  • estens. L’esplosione di una carica ║ Sparatoria: un f. nutrito ║ F. di fila , vedi fila │ Far f., sparare │ Aprire , cessare il f., cominciare, finire di sparare │ Essere , trovarsi tra due f., tra due avversari (fig., in due situazioni ugualmente pericolose).
  • part. F. di S. Antonio , nome pop. dell’herpes zoster (v. ZOSTER ), così chiamata per la sensazione dolorosa di bruciore che provoca.
  • (FIS). La zona dell’asse ottico in cui si ha la massima concentrazione di raggi, o il suo centro ║ Mettere a f., regolare le distanze fra le diverse parti di un sistema ottico (fig., fissare esattamente i vari aspetti di un problema, di una questione, ecc., per facilitarne l’esame e la discussione).