Definizioni Italiano

  • Proprio della sensazione visiva prodotta dalla luce solare o da luci di effetto analogo; com., anche del corpo che la emette o la diffonde: tela b., farina b. b. latte, b. avorio, b. argento ║ Dei capelli e della barba, canuto; mettere i capelli b., incanutire ║ Pane b., di fior di farina │ Vino b., di color giallo paglierino più o meno intenso │ Carni b., di pollo, coniglio, agnello, vitello, ecc. │(BIOL). Globuli b., i leucociti │ Far venire i capelli b. a qcn., dargli preoccupazioni o dispiaceri a non finire │ Arma b., da taglio o da punta (o l’uno e l’altro) │ Bandiera b., vedi bandiera │ Matrimonio b., non consumato │ Andare in bianco , fallire in un tentativo │ Vedove b., le mogli costrette a vivere lontane dai mariti emigrati o detenuti │ Notte (o nottata ) b.(o in bianco ), passata vegliando o senza riuscire a prender sonno │ Oro b., vedi oro │ Sciopero b., vedi sciopero │ Settimana b., vedi settimana. │(MUS). Voci b., le voci dal timbro tra il virile e il femminile, proprie dei bambini e dei falsettisti e, un tempo, degli evirati.
  • Pulito, non scritto: dammi un foglio b. ║ fig.(lett.). Puro, incontaminato ║ Scheda b., che non reca alcun segno di espressione di voto │ Dar carta b. a qcn., dargli un foglio bianco con la propria firma lasciandolo libero di scriverci ciò che vuole (fig., accordargli piena facoltà di agire come meglio creda).
  • (POL). Riferito a fazione, partito, posizione politica contraddistinta da un simbolo bianco o considerata in netta opposizione ad altri gruppi individuati da colori opposti, spec. rosso o nero: sindacato b., in contrapposizione a quello socialista o comunista ║(STOR). Parte b., nel Comune medievale fiorentino, contrapposta a quella nera (vedi bianco2 ).
  • Il colore bianco: vestire di b. ║ Sposarsi in b., della sposa, indossando l’abito da cerimonia tradizionale, simbolo della verginità │ Fiera , settimana del b., vendita, in un determinato periodo dell’anno, di capi di biancheria a prezzi scontati │ Pasta in b., condita con solo olio o burro │ Pesce in b., lessato e condito con olio e agro di limone │ Mangiare in b., come regime dietetico, senza sughi o spezie │ Distinguere il b. dal nero , il vero dal falso │ Non distinguere il b. dal nero , non capir nulla, essere ottuso, ignorante │ Dare a intendere b. per nero , una cosa per l’altra │ Far nero il b. e b. il nero , alterare la verità, invertire il vero significato delle cose │ Ci corre quanto dal b. al nero , paragonando cose o persone molto differenti │ L’uno dice b. e l’altro nero , a proposito di opinioni o testimonianze contrastanti │ Il b. dell’occhio , la sclerotica │ B.(o chiara ) d’uovo , l’albume │ Dare il b.(o di b.), imbiancare a calce o smaltare con sostanze bianche │ In b. e nero , in cui i colori sono resi con gradazioni del bianco, del nero e del grigio │ Di punto in bianco (avv.), d’un tratto, improvvisamente.
  • Foglio pulito, non scritto: presentare, consegnare (il compito) in b. cambiale in b. ║ Assegno in b., con la sola firma dell’emittente │ Mettere nero su b., mettere per scritto.
  • Persona di pelle bianca (in questo sign. anche f.-a ).
  • (POL). Appartenente a una fazione, partito, ecc., contraddistinti da un simbolo bianco o considerati in netta opposizione ad altri gruppi individuati da colori opposti, spec. rosso o nero ║(STOR). I Bianchi , nel Comune medievale fiorentino, la fazione guelfa, rappresentante degli interessi del ceto medio, contro i Neri, rappresentanti degli interessi della classe magnatizia; nella storia della Russia post-rivoluzionaria, gli oppositori antibolscevichi.
  • (CHUM). Nome di diversi composti di colore bianco: b. di barite, b. di zinco, b. di Spagna.
  • Vino bianco: un bicchiere di b. frizzante.
  • Nel gioco degli scacchi e della dama, il giocatore al quale spettano i pezzi bianchi e quindi il diritto di muovere per primo (contrapposto a nero ).